SABATO 15/11

Il presidente Barack Obama si incontra con alcuni operatori sanitari coinvolti nel progetto Obamacare.

Il presidente Barack Obama si incontra con alcuni operatori sanitari coinvolti nel progetto Obamacare.

 

“Need health coverage? You can #GetCovered starting November 15th”. Recita così la didascalia di questa foto sul profilo Instagram ufficiale della Casa Bianca. Da oggi parte negli Usa la tanto voluta, e combattuta, riforma della sanità. La battaglia di Obama contro le lobby delle assicurazioni e i repubblicani trova la sua soluzione in un sistema sanitario dove tutti i 48 milioni di persone non assicurate sono obbligate a stipulare una polizza con prestazioni minime garantite, tra cui le cure per i figli fino a 26 anni. Come decidere quale assicurazione utilizzare? Attraverso una trattativa per il prezzo più vantaggioso condotta dai cittadini stessi sul sito  healthcare.gov senza discriminazioni e con agevolazioni per chi soffre di patologie pregresse.

Un cambiamento mastodontico nell’amministrazione americana questo, che dovrebbe portare a  un aumento dell’aspettativa di vita per i cittadini americani che oggi è di circa 78 anni.

Annunci

Un pensiero su “SABATO 15/11

  1. il diritto alla salute e alla vita di ogni individuo, indipendentemente dal ceto e da qualunque altra sterile classificazione ci siamo nel tempo inventati, dovrebbe essere sempre e in ogni caso garantito e, soprattutto, in modo eguale con paritetico accesso ai servizi
    Così purtroppo non è ed è, a mio avviso, triste lo spettacolo offerto sul tema dalla cosiddetta “più grande democrazia dell’occidente” ed encomiabile la fatica che il Presidente Obama profonde sul tema.
    Purtroppo quello che universalmente ci viene riconosciuto come uno dei più avanzati sistemi sanitari pubblici a livello mondiale, oggi lo si sta minando in modo indiscriminato, laddove i sacrosanti e doverosi interventi di controllo della spesa sono imposti “linearmente” e senza senno con l’unico scopo di far proliferare strutture private, ma qui mi taccio, che ben altri interessi hanno

    ciao
    ezio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...