DOMENICA 16/11: ogni giorno è un giorno di memoria

Vendita di bracciali e indumenti con la stella di David. ghetto ebraico di Varsavia, 1940.

Vendita di bracciali e indumenti con la stella di David. Ghetto ebraico di Varsavia, 1940.

 

Terminava, il 16 novembre del 1940, la costruzione del muro che divideva il ghetto ebraico di Varsavia dal resto della città. Le quattordici entrate, che collegavano il mondo già isolato degli ebrei polacchi con la vita al di fuori, venivano circondate da filo spinato e mattoni per volere dei nazisti. All’interno del ghetto si conduceva una vita di stenti dove gli ebrei erano costretti a indossare indumenti con la stella di David, a vivere in povertà dopo essere stati spogliati di tutti i beni e a subire continui maltrattamenti da parte dei nazisti.

Un isolamento, quello degli ebrei polacchi di Varsavia, che è durato fino a quando il loro coraggio non li ha portati a ribellarsi contro gli aguzzini tedeschi nel 1943. La rivolta del ghetto è conosciuta oggi come un simbolo della silenziosa resistenza ebraica dall’esito, tuttavia, infelice. Anche se i tedeschi impiegarono più del previsto a sedare la ribellione, il risultato fu quello di una carneficina con circa 56.000 ebrei uccisi e il resto di loro deportati.

Oggi proponiamo una scena di vita, diventata forzatamente quotidiana, degli ebrei del ghetto che nel 1940 venivano definitivamente allontanati da tutto quello che erano state Varsavia e le loro esistenze prima dell’invasione tedesca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...