LUNEDÌ 01/12

Spry al peperoncino contro i manifestanti a Hong Kong. Foto di Tyrone Siu, Reuters

Spry al peperoncino contro i manifestanti a Hong Kong. Foto di Tyrone Siu, Reuters

Non c’è pace a Hong Kong. Dopo gli sgomberi forzati dei manifestanti da Occupy Central della scorsa settimana, stanotte gli scontri si sono estesi a tutto il quartiere della finanza Admirality. La polizia ha usato spray al peperoncino per disperdere i manifestanti pro-democrazia e gli scontri sono ancora in corso. I dissidenti chiedono sempre più a gran voce il suffragio universale.

E non c’è pace nemmeno a Ferguson dove i tafferugli continuano e la memoria di Michael Brown non si esaurisce. Dopo gli scontri, gli insulti, la delusione e l’amarezza degli scorsi giorni in seguito alla decisione del Grand Jury, arriva però un’immagine di grande speranza. Un bambino di colore, a Portland in Oregon, abbraccia un poliziotto. La scena ha commosso il mondo e su questo tutti concordano: può esserci ancora speranza per un problema come quello razziale, ma bisogna che Obama agisca concretamente in un’America che è ora più che mai, paradossalmente, divisa.

Abbraccio tra un poliziotto e un bambino di colore a Ferguson, Missouri.

Abbraccio tra un poliziotto e un bambino di colore a Ferguson, Missouri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...