LUNEDÌ 16/03

Una ciclista protesta nuda a San Paolo, Brasile per chiedere maggiore sicurezza sulle piste ciclabili.

Una ciclista protesta nuda a San Paolo, Brasile per chiedere maggiore sicurezza sulle piste ciclabili.

Nudi, in sella a una bici, per protestare. È l’ultima moda e, in termini di attenzione attirata, sembra funzionare. Tutto è iniziato settimana scorsa quando, a Melbourne, in Australia, è andata in scena la tradizionale “sfilata senza veli”. I ciclisti hanno invaso le strade della città pedalando nudi, con i loro corpi decorati solo da slogan colorati per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi ambientali. Hanno seguito l’esempio di Melbourne i cicliti di San Paolo. Ieri sono scesi in strada per chiedere migliori condizioni di sicurezza per le piste al governo brasiliano. L’unica regola per protestare: essere nudi. Simboli della pace, fiori colorati, sagome di bici disegnate con pitture per il corpo gli unici “indumenti” ammessi. E tanti sorrisi, di chi non ha paura di mettersi a nudo per chiedere un miglioramento sociale. Per ora il movimento di protesta ha viaggiato dall’Australia al Brasile, ma quale sarà la prossima tappa?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...