LUNEDÌ 20/04

Steve McCurry, per la sua serie di foto "Monsoon". Rajasthan, India. La popolazione è vessata dalla pioggia. Era il 1988.

Steve McCurry, per la sua serie di foto “Monsoon”. Siamo a Rajasthan, India, dove la popolazione era vessata dalla pioggia monsonica nel 1988.

La storia si ripete. In particolare quella dell’India e delle terribili piogge che ogni anno la flagellano. Litri d’acqua, centinaia di case distrutte e di vite messe in pericolo. Un fotografo del calibro di Steve McCurry, nel 1988, ha seguito i monsoni in tutta l’Asia e l’Australia. Ha visto, e documentato, il loro ripetersi, la loro devastazione. Soprattutto in territorio indiano.

Oggi, nel 2015, le piogge non hanno abbandonato l’India. Questo paese, per l’ennesima volta, guarda impotente il cielo e le tonnellate d’acqua che cadono. Ma quest’anno il bilancio è ancora più tragico del solito, e può essere espresso in numeri: 601. Sono infatti ben 601 gli agricoltori indiani che si sono tolti la vita negli ultimi mesi perché hanno visto danneggiate dall’acqua, irrimediabilmente, le loro attività. Niente più guadagni, lavoro, ricavi, cibo. Un dato senza precedenti.Un numero di suicidi altissimo. Un dato che ne accompagna un altro ugualmente incredibile. Questo è stato l’anno dove le piogge pre-monsoniche hanno mietuto più vittime e danni in India.

Ieri come oggi, o forse oggi più di ieri. Se quella con cui si è aperto questo articolo è la foto della sofferenza indiana del 1988, quella con cui lo si chiude è quella della sofferenza del 2015

Contadini indiani cercano di ripararsi dall'acqua delle piogge pre-monsoniche. Foto Ansa

Contadini indiani cercano di ripararsi dall’acqua delle piogge pre-monsoniche. Foto Ansa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...