Speciale Usa: il matrimonio gay è legale

La Casa Bianca, a Washington, illuminata con i colori della bandiera arcobaleno simbolo della comunità gay nella notte del 26 giugno 2015. In questa data la Corte Suprema americana ha deciso che il matrimonio tra persone dello stesso sesso è legale in tutti e 50 gli stati degli Usa.

La Casa Bianca, a Washington, illuminata con i colori della bandiera arcobaleno simbolo della comunità gay nella notte del 26 giugno 2015. In questa data la Corte Suprema americana ha deciso che il matrimonio tra persone dello stesso sesso è legale in tutti e 50 gli stati degli Usa.

26 giugno 2015. Una pagina della storia americana viene scritta. E lo fa a Corte Suprema con una decisione netta: è ritenuto incostituzionale opporsi alle unioni civili tra persone dello stesso sesso. Il matrimonio gay diventa così legale in tutti gli stati americani. 37 di questi avevano già legalizzato le unioni gay nel 2013 dopo anni di battaglie, ma ora tutti gli altri sono chiamati a farlo. Senza distinzioni di sorta. “It is so ordered”, è stato scritto a chiusa della sentenza, e l’amore trionfa, anche se solo di un voto. Dei 9 giudici della Corte, 5 si sono espressi a favore dei matrimoni fra persone dello stesso sesso, 4 invece si sono detti contrari. Ma erano in minoranza e un’altra pagina di Storia americana è stata scritta.

“Una vittoria per l’America”, ha commentato subito il presidente Barack Obama e per l’occasione la Casa Bianca, la notte del 26 giugno, si è colorata come la bandiera arcobaleno simbolo della lotta per la parità dei gay nella società. “Too good to be true“, troppo bello per essere vero, come hanno commentato in molti su Twitter.

Una decisione questa, apprezzata da tutta la comunità omosessuale degli Usa ma non solo. Sono state migliaia le persone, anche eterosessuali, che sono scese in piazza in questi giorni per festeggiare una nuova era. Il tutto mentre nuvole di colore, bandiere arcobaleno, canti, pianti di gioia e abbracci facevano da cornice della festa. Tante anche le celebrities che sui social hanno annunciato la loro felicità. Dalla stilista Stella McCarney che si è mangiata una torta arcobaleno, al cantante Mika, da anni simbolo in Europa della lotta per i diritti umani e dei gay.

Grande entusiasmo anche nel mondo dei social dove l’hashtag #LoveWins ha raggruppato milioni di commenti e foto. E molti sono stati i selfie realizzati con un’app che permette di vedere il proprio volto dietro le righe colorate della bandiera arcobaleno.

Qui alcune delle foto più suggestive di questa giornata storica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...