MARTEDÌ 3/11

Maratona di New York, 2 novembre 2015. Ponte di Verrazano

Maratona di New York, 2 novembre 2015. Ponte di Verrazzano

C’è chi addirittura l’ha corsa con un pittoresco costume sardo addosso, per invitare alla protezione dell’isola italiana. Perché la maratona più famosa del mondo, quella di New York, è anche questo: una sfilata di colori, scaramanzie e abitudini. Il tutto mentre migliaia di scarpe da ginnastica si muovono in fretta sull’asfalto della Grande Mela. Puntuali, ogni anno, al via.  Per il 2015 il grande giorno è stato il 2 novembre. New York ha ospitato, ancora una volta, quello che da molti viene visto come “l’evento sportivo più importante dell’anno”. A correre la maratona, nella fredda mattina di novembre, c’erano 50 mila persone, fra vip, politici e semplici corridori. Le immagini più belle arrivano, come quasi sempre accade, dal ponte di Verrazzano, da dove i podisti partono e dove le pettorine colorate spiccano sul grigio dell’asfalto. Da li in poi, per 42,195 km, si corre fino a Central Park dove è situato il trionfale arrivo. Il primo ad arrivarci, anche quest’anno, è stato un corridore del Kenya, Stanley Biwott che ha tagliato il traguardo in 2 ore e 10 minuti. Un record.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...